La Digue, posta a 40 Km da Mahé  a a soli 7 Km da Praslin, è la quarta isola in ordine di grandezza ed è famosa per i suoi massi granitici  presenti  lungo le bellissime spiagge dell’isola  e nella rinomata Anse Sourse d’Argent.

A La Digue si giunge in traghetto, che arriva e parte dal molo di La Passe,  e sull’isola ci si sposta prevalentemente in bicicletta o su carri trainati da buoi, lungo stradine pittoresche poco frequentate. La maggior parte degli alberghi si trova sulla costa occidentale dell’isola, mentre la costa orientale è praticamente  intatta.

Nella vasta proprietà de L’Union si ha modo di ammirare la lavorazione artigianale di alcuni prodotti “tipici” e gli amanti della natura si divertiranno a cercare la “Veuve”, il nero e rarissimo “Pigliamosche del Paradiso” prossimo all’estinzione; questa specie è ora rigorosamente protetta nella riserva naturale di La Digue Veuve Resrerve, che ospita anche due specie molto rare di tartarughe acquatiche, L’isola è un punto di partenza ideale per visitare le vicine isole di Grande Soeur e Petite Soeur, Félicité, Coco e Marianne.

Documenti necessari:
Il visto d’ingresso viene rilasciato al momento dell’arrivo nel Paese.
Per poter visitare Le Seychelles  oltre al passaporto occorre essere in possesso di un biglietto di andata e ritorno, condizione indispensabile per l’ingresso nel Paese. All’ingresso nel Paese viene apposto un timbro sul passaporto sul quale è indicata la durata del soggiorno, che non può eccedere mai i trenta giorni.
In caso di volo via Dubai o altri Emirati Arabi, la validità del passaporto richiesta da questi paesi è di almeno 6 mesi.

Vaccinazioni obbligatorie: è obbligatorio il vaccino contro la febbre gialla esclusivamente per i viaggiatori provenienti da Paesi dove tale malattia è endemica (Kenya, Etiopia, ecc) anche nel caso di solo transito aeroportuale, se questo è superiore alle 12 ore ed in ogni caso se si lascia l’aeroporto di scalo. Si consiglia comunque, anche a coloro che provengono da Paesi Africani in cui tale malattia non e’ endemica, di munirsi del certificato di vaccinazione contro la febbre gialla per non incorrere nel rischio di essere vaccinati in loco o di essere respinti all’Ufficio immigrazione.

Moneta: Rupia delle Seychelles

Carte di Credito:  MasterCard e Visa- American Express e Diners non godono della stessa popolarità

Aeroporti: Aeroporto Internazionale di Mahé – Aeroporto di Praslin

Fuso Orario:   +3 rispetto l’Italia quando vige l’ora legale , + 2h rispetto l’Italia quando vige l’ora solare

Lingua: Inglese, francese , creolo.

Elettricità: Voltaggio di 220V (è conveniente munirsi di adattatore / spina inglese)

Clima: le Seychelles hanno un piacevole clima tropicale tutto l’anno. Non esiste escursione climatica perché le isole si trovano al di fuori della zona ciclonica.
La temperatura oscilla tra 24° e 33°. Nel periodo da ottobre a marzo, corrispondente a quello in cui soffiano gli Alisei nord-occidentali, il mare è tranquillo con temperature calde.
Da maggio a settembre, con la presenza degli Alisei sud-orientali, il tempo è generalmente più secco, meno umido e più fresco, con mari mossi particolarmente sulle coste sud-orientali, che in tale periodo, a causa delle correnti marine, possono essere interessati dal fenomeno delle alghe.
Periodi di siccità: in alcuni periodi, a causa della scarsità delle piogge, l’arcipelago può essere interessato da siccità pertanto la fornitura di acqua negli alberghi, durante alcune fasce orarie della giornata, può subire riduzioni di erogazione.
Seychelles: quando andare?
Le Seychelles hanno la fortuna di avere un clima caldo e tropicale tutto l’anno, il che rende un soggiorno possibile in qualsiasi momento. Ciò nonostante ci possono essere periodi particolari che meglio di adattano a specifici interessi.

Le nostre strutture

Filtra per tipologia

tutte le strutture
Hotel
Guest House

Video